Ultima modifica: 18 febbraio 2015
CTS Sondrio > Centro Studi Erickson

Centro Studi Erickson

Presso il CTS è possibile visionare e provare i principali software Erickson

Il Centro Studi Erickson è stato fondato nel 1984 sull’esperienza di un Centro Studi sui problemi della riabilitazione e dell’inserimento sociale delle persone con disabilità mentale.

Le Edizioni Centro Studi Erickson si occupano di didattica, educazione, psicologia, lavoro sociale e welfare attraverso la produzione di libri, riviste, software didattici, strumenti compensativi e servizi multimediali online. Pubblicazioni molto conosciute e apprezzate, perché affiancano la presentazione scientificamente rigorosa di teorie e metodologie innovative a suggerimenti operativi, studi di caso e buone prassi.

Attualmente le Edizioni Erickson hanno un ampio catalogo che tocca i temi delle difficoltà di apprendimento, della didattica per il recupero e il sostegno, dell’integrazione delle persone con disabilità, delle problematiche adolescenziali e di quelle sociali.

Software che è possibile visionare presso il CTS

ALFAREADER 3

 alfa readerALFa READER 3 è un software su chiavetta USB che permette di leggere i testi con l’aiuto della voce sintetica in modalità «karaoke» direttamente nei file PDF, Word, Writer e Internet Explorer, mantenendone l’impaginazione originale e senza dover fare «copia e incolla».

L’esclusivo ambiente di studio PDF permette di evidenziare testi, inserire note e altri commenti, importare testi e salvarli in nuovi documenti compatibili con tutti i principali reader PDF.
ALFa READER 3 aggiunge la sintesi nei più comuni programmi di scrittura (Word e Writer) e consente quindi di utilizzare contemporaneamente sia il controllo vocale che il correttore ortografico.
Contiene 3 voci sintetiche “Vocalizer” preinstallate: 2 italiane (Luca e Paola) e 1 inglese (Serena). È possibile estendere le potenzialità del programma acquistando separatamente la voce francese, spagnola o tedesca. 
ALFa READER 3 rientra tra gli strumenti compensativi utilizzabili dall’alunno con Disturbi Specifici di Apprendimento, sia nello studio a casa sia durante lo svolgimento di prove a scuola per tutti i livelli d’istruzione (legge 170/2010).


 

IPERMAPPE 2

ipermappe2

IperMAPPE 2 è un potente sistema di rappresentazione grafica e visualizzazione digitale della conoscenza tramite la costruzione di mappe multimediali, generate partendo da contenuti digitali, libri digitali PDF o  documenti RTF.
Con iperMAPPE 2 la mappa diventa uno strumento dinamico e interattivo in cui si costruiscono e organizzano le proprie conoscenze.


SCRIVERE VELOCI CON LA TASTIERA

immagine software

Oggi in cui siamo diventati tutti dattilografi di noi stessi e scriviamo molto di più con la tastiera che con la penna, digitare correttamente con le 10 dita e senza guardare i tasti è diventata una competenza da insegnare necessariamente a tutti, cominciando dai più giovani. Il programma offre un percorso di addestramento in dieci tappe, graduato e metodico, ricco di divertenti giochi di destrezza che stimolano ad una prolungata esercitazione obbligando a guardare lo schermo e non i tasti; registra i risultati, in termini di tempi e di errori, e gratifica i progressi aprendo via via nuove possibilità di esercitazione e facendo avanzare nel percorso. Tutti possono imparare a scrivere come esperti dattilografi, in breve tempo e senza fatica.


 

DILSESSIA EVOLUTIVA

immagine del software

Scopo principale di questo software è quello di sviluppare alcune specifiche componenti dei processi di lettura e scrittura come l’analisi fonologica, la sintesi fonemica e l’accesso lessicale, con finalità dichiaratamente rivolte alla pratica riabilitativa. 
Le varie attività, pensate per bambini a partire dai 6 anni, sono state progettate considerando soprattutto le esigenze pratiche dell’insegnante e del logopedista che devono impostare e condurre un programma riabilitativo con bambini che presentano disturbi specifici di letto-scrittura. Tuttavia il software si presta anche a essere utilizzato con bambini che, pur non presentando problemi clinicamente rilevanti, incontrano qualche difficoltà con le prime fasi dell’acquisizione della lingua scritta. 
L’organizzazione del materiale-stimolo lungo alcuni assi principali (lunghezza delle parole, complessità ortografica, numero dei cloze, ecc.), legati soprattutto all’esigenza di garantire la massima flessibilità e fornire all’educatore una serie di filtri, consente di personalizzare il programma e di identificare il livello di facilitazione ottimale affinché il compito possa essere eseguito dal bambino.