Flipped Classroom come funziona? L'uso di Youtube nella Flip ...

L’idea-base della «Flipped classroom» è che la lezione diventa compito a casa mentre il tempo in classe è usato per attività collaborative, esperienze, dibattiti e laboratori.

In questo contesto, il docente non assume il ruolo di attore protagonista, diventa piuttosto una sorta di facilitatore, il regista dell’azione didattica.

Nel tempo a casa viene fatto largo uso di video e altre risorse digitali come contenuti da studiare, mentre in classe gli studenti sperimentano, collaborano, svolgono attività laboratoriali.

A tutti gli effetti il «flipping» è una metodologia didattica da usare in modo fluido e flessibile, a prescindere dalla disciplina o dal tipo di classe.

È importante che il tempo ‘guadagnato’ in classe grazie al flipping venga usato in maniera ottimale e che le risorse utilizzate dallo studente nel tempo a casa siano di qualità elevata, oltre ad essere calibrate sul livello di conoscenza fino a quel momento raggiunto dal giovane. Una libreria di contenuti integrata con video online vagliati in base a qualità e accessibilità è il miglior punto di partenza per ottenere un buon risultato finale.


La nostra proposta formativa

Il contesto generale di riferimento

  • Il Piano Nazionale Scuola Digitale
  • Innovazione e didattica
  • Le nuove tecnologie nell’insegnamento
  • Il digitale in classe

Introduzione alla Flipped Classroom

  • La Classe Capovolta: definizione, gli ideatori, cosa è

Didattica innovativa

  • Pro e contro: forme e pratiche di didattica innovativa
  • Ruolo e funzione del docente nella Classe Capovolta

Fare lezioni capovolte

  • Le tecnologie nell’apprendimento
  • La piattaforma Google Classroom
  • Creare mappe con MindMup
  • Uso delle risorse audio nella didattica
  • Uso delle risorse video nella didattica
  • Creare un canale YouTube
  • Creare videolezioni con Screencast-o-matic
  • LIM Condivisa: JamBoard – Openboard
  • Bacheche online con Padlet
  • Apprendere giocando con Kahoot
  • Creare una UdA con Google Presentation
  • Comunicare con Google Sites

Metodologia

  • Video Lezioni Via Meet ed in presenza
  • Piattaforma di e-learning (attraverso la piattaforma classroom.google.com)
  • Confronto esperenziale
  • Assegnazione di un account personale ai corsisti con profili di docente del tipo nome.cognome@pnsd.cloud
  • Gestione di gruppi GSfE e profilazione dei permessi di accesso in visualizzazione, commento, scrittura.

Assegnazione attività conclusiva per la rielaborazione dell’attività svolta

  • Progettazione e realizzazione di una unità di apprendimento per i propri studenti che preveda la creazione di un Corso in Classroom da parte del corsista e l’inserimento dei principali strumenti visti nel Corso.
  • Simulazioni docente/discente e valutazione dell’efficacia formativa con l’utilizzo di GSfE.

Per ulteriori informazioni potete scrivere a daniela.colombera.cts@piazzilenaperpenti.it  – gianfranco.bordoni.cts@piazzilenaperpenti.it o telefonando al numero 3891547793.